Statuto

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE
"AROLA CULTURA ARTE"

Logo ArCuAr

Articolo 1
E' costituita un'associazione denomina ta "ARCUAR", che ha sede in Vico Equense, contrada Arola.

Articolo 2
L'associazione ha durata illimitata.

Articolo 3
L'associazione non ha fini di lucro ed ha come scopo la promozione di attività culturali in Italia e all'estero, favorendo lo sviluppo tra i soci e tra cittadini in genere di iniziative destinate alla loro formazione religiosa, culturale, sociale e politica, tramite l'utilizzo di tutti i mezzi di Informazioni possibilli. Per raggiungere detto scopo l'associazione potrà:
- istituire e gestire corsi di studio atutti i livelli scolari organizzando servizi per università e scuole di ogni grado nonchè corsi scolastici e prescolastlci, seminari per docenti, studenti, lavoratori, ecc;
- svolgere corsi di aggiornamento culturale e professionale;
- organizzare gruppi di lavoro a livello scientifico su problemi politici, economici, reiligiosi, educativi e culturali in genere:
- predisporre centri di documentazione a servizio dei cittadini nonchè formare un efficiente servizio di pubblica lettura per tutti coloro che sono interessati ad attività di studie ricerca;
- provvedere all'acquisto e alla distribuzione di pubblicazioni, edizioni fonografiche, audiovisivi, materiale vario di interesse culturale a beneficio deol soci e di tutti gli interessati;
- orientare isoci e il pubblico nel campo della editoria e in merito a pubblicazioni di loro interesse;
- svolgere manifestazioni, convegni, dibattiti, mostre d'arte, seminari e ricerche di ogni tipo per il raggiungimento e la diffusione dei propri obbiettivi culturali;
- stipulare convenzioni con enti pubblici e privati per la gestione di corsi e seminari, la fornitura di servizi nell' ambito del propri
scopi istituzionali;
- favorire la nascita di enti e gruppi, che, anche per singoli settori, si propongono scopi analoghi al proprio, favorendo la propria attività, collaborando con essi tramite gli opportuni collegamenti ed anche favorendo la loro adesione all'associazione;
- promuovere e curare direttamente e/o indirettamente la redazione e l'edizione di libri e di testi di ogni genere nonchè di pubblicazioni periodiche, pubblicare,inoltre, notiziari, indagini, ricerche, studi di bilbliografie.
Per il raggiungimento di dette finalità l'associazione potrà poi collaborare o aderire a qualsiasi ente pubblico o privato, locale, nazionale o internazionale, nonchè collaborare con organismi, movimenti o associazioni coi qualli ritenga utile avere collegamenti. L'associazione potrà, inoltre, ricevere contributi e sovvenzioni di qualsiasi natura da enti locali, quali, ad esempio: Comune, Provincia o Regione, nonchè da enti nazionali ed internazionali offrendo la propria assistenza e consulenza in ognuno del campi incui si svolge la propria attività.

Articolo 4
Nell'associazione si distinguono i soci fondatori e i soci ordinari.
Sono soci fondatori quelli risultanti dall'atto costiltutivo.
Il Comitato Esecutivo può essere costituito sia da soci fondatori che da soci ordinari.

Articolo 5
Possono essere soci dell'associazione persone fisiche interessate, nonchè enti di qualsiasi natura che svolgono attività analoghe o connesse a quella propria, ovvero utili in qualsiasi modo agli scopi dell'associazione. E' socio di diritto il parroco pro tempore di Arola contrada di Vico Equense.

Articolo 6
Per essere ammesso a socio bisogna presentare domanda al Comitato Esecutivo e versare la quota di iscrizione deliberata di anno in anno dal Comitato Esecutivo. Sull'ammissione a socio il Comitato Esecutivo delibera con la maggioranza di almeno due terzi dei componenti. Le decisioni del Comitato Esecutivo sono inappellabili e facoltativamente motivate.

Articolo 7
Può essere escluso il socio che commette azioni pregiudizievoli agli scopi o al patrimonio dell'associazione. Il Comitato Esecutivo decide sulla esclusione del socio con le stesse modalità indicate per l'ammissione.

Articolo 8
Il socio escluso o recedente ha diritto al rimborso della quota pagata. Non ha diritto al rimborso, il socio che si è macchiato di, azioni pregiudizievoli nei confronti dell'associazione, a titolo di risarcimento danni.

Articolo 9
Sono organi dell'associazione:
- l'assemblea dei soci;
- il Comitato esecuttivo;
- il Presidente dell'associazipone, il Vice-presidente.

Articolo 10
Le assemblee sono validamente costitui-te in prima convocazione quando sono presenti almeno due terzi del soci. Le assemblee di seconda convocazione deliberano validamente qualunque sia il numero del soci intervenuti. Sono approvate le proposte col voto favorevole della maggioranza dei presenti. Per le nomine alle cariche sociali basta la maggioranza dei voti dei presenti. E' invece richiesta la presenza e il voto favorevole dei quattro quinti dei soci per modificare lo statuto dell'associazione, e la presenza e il voto favorevole del quattro quilnti dei soci per sciogliere l'associazione e nominare i liquidatori.

Articolo 11
Non sono ammessi voti per corrispondenza. Le deleghe sono ammesse soltanto tra soci e con un massimo di due per socio.

Articolo 12
Le deliberazloni prese a maggioranza sono vincolanti anche per la minoranza, salvo il diritto di recesso dei singoli soci.

Articolo 13
L'assemblea è presieduta di volta in volta dal Presidente dell'associazione o da persona da lui delegata o dal socio più anziano presente. Il presidente nomina il segretario. Il verbale dell'assemblea viene firmato dal presidente e dal segretario.

Articolo 14
L'assemblea è retta da un Comitato Esecutivo che ha l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'associazione. Il Comitato Esecutivo è composto da un numero di membri variabile da tre a sette secondo la determinazione della assemblea all'atto della nomina. L'assemblea determina anche la durata in carica del Comitato Esecutivo che non potrà essere comunque inferiore ad anni due. I membri del Comitato Esec-tivo sono rieleggibili. Il Comitato Esecutivo elegge tra i suoi membri un Presidente che può delegare la rappresentanza legale dell'associazione di fronte a terzi e in giudizio nonchè davanti a tutte le autorità amministrative e giudiziarie ed ha l'uso della firma sociale. Il Presidente può conferire sia ail soci che a terzi procure speciali o ad negotia per determinati atti o categorie di atti, dopo l'approvazione del Comitato Esecutivo. Il Presidente dura in carica due anni, ed è rieleggibile. Il Presidente può delegare la rappresentanza legale al Vice-presidente nominato in seno al Comitato Esecutivo.

Articolo 15
L'associazione chiude l'esercizio sociale il 31 Dicembre, datò in cui devono essere redatte l'inventario e il bilancio annuale.

Articolo 16
Entro e non oltre due mesi dalla data di chiusura dell'esercizio dovrà essere convocata l'assemblea dei soci per l'approvazione del bilancio.

Articolo 17
Il patrimonio dell'associazione è costituito:
- dalle quote sociali di iscrizioni deliberate dal Comitato Esecutivo;
- da quote annuali stabilite periodicamente dal Comitato Esecutivo;
- da ogni bene mobile e immobile che diverrà di proprietà dell'associazione;
- da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
- da eventuali donazioni, erogazioni, lasciti, contributi e sovvenzioni di qualsiasi natura.

Articolo 18
Il Comitato Esecutivo avrà facoltà di emettere un Regolamento per l'attività dell'associazione, ovvero più regolamenti per singoli settori di attività. Il Comitato Esecutivo potrà nominare anche tra non soci Comitati Scientifici anche per singole discipline.

Articolo 19
L'assemblea dei soci nomina un Collegio di tre Revisori dei Conti che durerà incarica quanto ilComitato Esecutivo. I Revisori dei Conti vengono nominati nel corso delle assemblee ordinarie e dovranno verificare e controllare la regolarità amministrativo-contabile dell'associazione, riferendone poi i risultati nel corso delle assemblee ordinarie. Nello svolgimento del loro incarico potranno quindi richiedere per i dovuti controlli libri e documenti contabili dell'associazione.

Articolo 20
Lo scioglimento dell' associazione è deliberato dall'assemblea con le maggioranze previste all'art. 10 del presente Statuto, l'assemblea delibererà in ordine alla devoluzione del patrimonio e provvederà alla nomina di uno o più liquidatori.

Articolo 21
L'assemblea si riunisce almeno una volta l'anno, può, però. essere convocata, con preavviso di almeno sette giorni, dal Comitato Esecutivo ed ogni qualvolta ne facciano richiesta la metà più uno del soci. L'ordine del giorno deve essere reso pubblico non meno di tre giorni prima dell'assemblea. Eventuali modlflcazioni possono essere discusse e votate in apertura dell'assemblea. Tali modificazioni si considerano approvate con il voto favorevole della maggioranza relativa dei presenti.

Articolo 22
Le assemblee sono convocate a mezzo manifesti da affiggere nei comuni ove l'associazione opera per Statuto e a mezzo diffusione sui giornali locali come pure non locali.

Articolo 23
Le votazioni nel corso delle assemblee possono avvenire per alzata di mano o con scrutinio segreto quando ne faccia esplicita richiesta la maggioranza dei soci partecipanti ed aventi diritto al voto. Le votazioni delle cariche statutarie avverranno su lista aperta con un minimo di candidati pari al doppio di quelli da eleggere, con possibillità di sostituire eventualmente i nominativi indicati.

Articolo 24
Il Comitato Esecutivo si riunisce almeno una volta al mese. Le convocazioni avverranno a mezzo di invito scritto, da far giungere al componenti almeno 5 giorni prima salvo casi di urgenza. L'assenza ingiustificata a tre convocazioni consecutive da luogo alla automatica decadenza da componente delComitato Esecutivo, nonchè da altre eventuali cariche ricoperte. La sostituzione avverrà mediante la nomina a Consigliere di queil soci risultati primi non eletti.

Articolo 25
Il Comitato Esecutivo è convocato:
- dal Presidente o dal Vice-presidente quando ilPresidente ne sia impedito;
- quando ne facciano motivata richiesta scritta e sottoscritta da 1/3 dei Consiglieri. Il Comitato Esecutivo ha la facoltà di invitare alle riunioni persone che possano dare un proprio contributo alle finalità dell'associazlone. Le votazioni del Comitato Esecutivo sono palesi.

Articolo 26
Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale, in caso di suo Impedimento lo stesso può delegare Il Vice-presidente.

COLLEGIO DEI PROBIVIRI
Articolo 27

Il Collegio del Probiviri, nominato nel corso delle assemblee annuali ordinarie sarà composto da tre persone non soci dell'associazione di età minima di 35 anni. Esso avrà il compito di esaminare ed evitare controversie tra soci e tra organi statutari.

FINANZIAMENTO
Articolo 28

L'associazione AR.CU.AR. è finanziata liberamente dai propri soci, da contributi ed erogazioni che eventualmente fossero concessi da Enti Pubblici o da privati. Tali contributi ed erogazioni vengono accettati dall'associazione compatibilmente con gli scopi sociali.

SCIOGLIMENTO
Articolo 29

In caso di scioglimento dell' associazione, le rimanenze di cassa saranno devolute a fini di pubblica utilità, la cui competenza a giudicare spetta al Comitato Esecutivo.

MODIFICHE STATUTARIE
Articolo 30

Per quanto non espressamente previsto dal presente Statuto valgono le vigenti disposizioni del Codice Civile e delle Leggi speciali in materia.